ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNALI TERRACINA 2020

EUROPA VERDE TERRACINA – PROGRAMMA ELETTORALE (SINTESI)
  • Promuovere lo Sviluppo Sostenibile attraverso la creazione di Imprese e Lavoro Green soprattutto per i giovani in settori cruciali per l’economia della nostra Città come il Turismo (Green Tourism), l’Agricoltura (Green Economy) e la Pesca (Blu Economy), cogliendo le opportunità offerte dal GREEN NEW DEAL e del RECOVERY PLAN/NEXTGENERATIONEU per finanziare lo sviluppo economico in settori chiave (Agricoltura, Clima, Salute, Ricerca e innovazione, Nuovi materiali e materie plastiche, Mobilità e Trasporti) con una progettazione finanziata di qualità per poter competere con successo per l’accesso ai fondi e alle risorse economiche.
  • Avviare concretamente la transizione energetica e la de-carbonizzazione dell’economia cittadina con una forte spinta all’Innovazione Tecnologica, alle Energie Rinnovabili, alla Mobilità Green, all’Economia Circolare, alla Riqualificazione Energetica degli edifici e alla Bioedilizia, per creare nuovo sviluppo economico e contemporaneamente combattere i cambiamenti e l’emergenza climatica.
  • Dare priorità alla messa in sicurezza delle infrastrutture prevedendo lo sviluppo di quelle utili e non dannose per l’ambiente, in particolare di trasporto (strade comunali e provinciali, ponte sul Sisto, messa in sicurezza della Pontina da Terracina a Roma, della Frosinone Mare e dell’Appia, Piano di riqualificazione integrato del Porto di Terracina, linea ferroviaria Terracina-Fossanova, potenziamento dei servizi presso la stazione Monte San Biagio- Frosinone Mare), idriche (ampliamento della rete di distribuzione e della rete fognaria), tecnologiche e digitali (sviluppo della Larga Banda fissa e mobile, del Wifi pubblico e della piattaforma Smart City, adottando il principio di precauzione per la salvaguardia della salute dei cittadini).
  • Legalità e Diritti Civili: Aumentare la vigilanza e il controllo del territorio per contrastare più efficacemente le mafie e la criminalità organizzata, i traffici illeciti in particolare di stupefacenti, i reati in campo ambientale, garantendo il rispetto dei diritti dei lavoratori e lottando contro tutte le forme di sfruttamento lavorativo a cominciare dal caporalato nelle campagne, contro ogni tipo di corruzione e le disuguaglianze economiche, sociali, etniche e di genere.
  • Progettare e realizzare servizi pubblici di qualità: a cominciare dalla questione sanitaria con la gestione della emergenza sanitaria COVID19 e il rafforzamento e la riorganizzazione del nostro presidio ospedaliero territoriale;  le scuole con le notevoli problematiche di agibilità, messa in sicurezza, manutenzione ordinaria e straordinaria; i servizi sociali che vanno estesi e migliorati rivedendo ruolo, obiettivi e governance dell’Azienda Speciale; la riqualificazione e l’adeguamento degli impianti sportivi a partire dal completamento dell’area sportiva di San Martino; la gestione virtuosa dei rifiuti con il miglioramento degli indicatori di produzione, la diminuzione dei costi di gestione e della Tari, la realizzazione degli  impianti di trattamento necessari e non dannosi per l’ambiente e la salute, l’introduzione della Tariffa Puntuale e una chiara scelta per una Terracina Plastic Free; la promozione della nuova mobilità (ciclabile, pedonale, elettrica, su ferro e la micromobilità); l’incremento dell’uso del Trasporto Pubblico Locale, il Piano della Mobilità (PUM/PUMS);
  • Attuare la semplificazione amministrativa: migliorando la qualità e l’efficienza della macchina amministrativa puntando sulla digitalizzazione dei servizi e sulla loro fruizione a distanza; semplificando il processo autorizzativo in particolare per interventi di riqualificazione energetica, mobilità sostenibile e innovazione tecnologica; promuovendo il Green public procurement , gli appalti green e lo Smart Working ; riducendo  alcune tasse di competenza comunale (Cosap, Tari, Tassa di soggiorno, Rette per asili nido e mensa, etc) ed il costo dei servizi forniti dall’Amministrazione.
  • Garantire la tutela degli animali con la predisposizione di un Regolamento comunale e il potenziamento dei servizi e del canile comunale che andranno adeguatamente finanziati. Fornire supporto alla rete dei Volontari che già oggi si occupano delle Colonie Feline e delle adozioni, interagendo con tutte le Associazioni animaliste e ambientaliste. La politica di tutela degli animali va estesa anche alla sorveglianza zoofila che andra’ sicuramente organizzata per contrastare abbandoni e maltrattamenti.
  • Valorizzare l’incredibile patrimonio archeologico, artistico, culturale e ambientale della città e la sinergia con lo sviluppo turistico per poter mettere a frutto gli investimenti già fatti dal Mibact (Teatro Romano, valorizzazione della Via Appia, Cammino di Traiano e di Goethe, Via Francigena del Sud), rivedendo ruolo ed obiettivi della Fondazione per i Beni Culturali, mettendo al centro gli attrattori turistici fondamentali (Complesso santuariale di Monte S. Angelo- Tempio di Giove, Pisco Montano, Villa Salvini, Santuario di Feronia) e dotando la città di nuove e necessarie “infrastrutture culturali”: il teatro, una casa della cultura, una sala pubblica capiente per eventi al chiuso, uno spazio attrezzato per eventi all’aperto.
  • Promuovere la riqualificazione urbanistica, la rigenerazione urbana di intere aree e quartieri della Città (Camposoriano-Santo Stefano, Arene, Capanne, Calcatore-La Valle, Porto Badino, Scafa di Ponte-Fiume Sisto, Centro Storico, Borgo Hermada, La Fiora, Piazza Palatina, Torre Gregoriana e area di Levante, Borgo Pio-La Marina) prevalentemente in termini di gestione e cura dell’esistente, con massima attenzione al decoro urbano e  frenando il già eccessivo consumo di suolo attraverso Piani strutturali di sviluppo e Piani Integrati di rigenerazione urbana, individuando una chiara Identità tematica di sviluppo dei quartieri e delle frazioni.
  • Promuovere la lotta ai cambiamenti climatici diffondendo la cultura dell’emergenza climatica attraverso la riduzione fino all’azzeramento delle emissioni di CO2 puntando sulla Transizione energetica, le energie rinnovabili, la forestazione urbana, l’economia verde, la bioedilizia, l’efficienza energetica, la mobilità sostenibile e mettendo in campo Piani, azioni e procedure per ridurre i rischi ed i potenziali danni innanzitutto a persone e cose dovuti agli effetti dei Cambiamenti Climatici già amaramente sperimentati nella nostra Città.
  • Combattere il Dissesto Idrogeologico investendo prioritariamente nella manutenzione del territorio visto che da Piano di Assetto Idrogeologico (PAI) della Regione Lazio è esteso (oltre il 30%) il territorio comunale impattato e migliaia sono le persone a rischio, nel nostro Comune, con interventi mirati a contenere il rischio frane, idraulico e l’erosione costiera.
  • Preservare il suolo agricolo promuovendo sul nostro territorio l’agricoltura sostenibile e l’agroecologia, il nuovo paradigma che coniuga ecologia e agricoltura coniugando i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica e favorire la pesca sostenibile, costruendo filiere adeguate conciliando il lavoro con la tutela ambientale.
  • Organizzare un monitoraggio attento della qualità dell’aria, delle acque e del suolo contro l’inquinamento da polveri sottili, pesticidi, amianto e microplastiche prevenendo i potenziali rischi per la salute, la Biodiversità, per un cibo sano e giusto e per un uso più attento e rispettoso di queste risorse preziose.
  • Promuovere la Qualità Ambientale attraverso la salvaguardia, la tutela e la valorizzazione delle aree verdi e delle spiagge, ampliando le aree verdi esistenti, realizzando nuove aree verdi, riqualificando i parchi ed i giardini pubblici esistenti, promuovendo progetti di forestazione e riforestazione urbana, dotandosi di un Piano e di un Regolamento del Verde urbano, tutelando la libera fruizione e l’accesso alle spiagge libere dotandole dei servizi necessari anche per i disabili, i bambini e gli animali di affezione.

FIRMA DEI DELEGATI DI LISTA

Avv. Maurizio Dorrati, Sig. Marco Capasso