COMUNICATO STAMPA N.20

TERRACINA 1 SETTEMBRE 2020

TERRACINA ELEZIONI COMUNALI 2020: EUROPA VERDE TERRACINA INCONTRA IL MONDO DELL’AGRICOLTURA E PROPONE LE PROPRIE RICETTE PER LO SVILUPPO ECONOMICO ED ECOLOGICO IN DIREZIONE GREEN

#lasvoltaverdeperterracina
#quiserveunecologista

Ieri sera in occasione di un importante e molto partecipato evento organizzato da Anna Carroccia, Candidata al Consiglio Comunale per Europa Verde Terracina, il Candidato Sindaco per Europa Verde Terracina Gabriele Subiaco ha incontrato cittadini e imprese della Valle, Casaletti, Valle Fasana, Camposoriano, presso la Cooperativa La Valle, una delle realtà più affermate di Terracina nel settore dell’Agricoltura.

Il Candidato Sindaco per Europa Verde Gabriele Subiaco ha introdotto in breve il Programma Elettorale di Europa Verde Terracina e ha poi approfondito tecnicamente con analisi e proposte il tema dell’agricoltura e del nuovo paradigma dell’agro-ecologia, sottolineando che la nuova riforma della PAC europea va nella direzione giusta ma deve essere sostenuta e incentivata in modo opportuno, affrontando in una prospettiva eco-sistemica il problema della carenza di bio-diversita’, la scarsita’ delle risorse idriche ed energetiche, il consumo di suolo, il rischio di incendi, l’abbandono del terreno agricolo, la devastazione del territorio dal rischio idrogeologico e lo smaltimento delle plastiche utilizzate in agricoltura con l’annoso e grave problema dei roghi tossici. Ha poi introdotto un innovativo progetto di costruzione di un acquedotto di servizio alle zona di Camposoriano, Valle Fasana e Casaletti, territorio da sempre soggetto a carenze idriche, soluzione che è sempre stata al centro delle necessita’ di imprese e abitanti della zona e di cui Europa Verde Terracina vuole farsi carico, insieme al completamento in tutta l’area della Valle della rete fognaria, del rifacimento e della illuminazione delle strade (vista la presenza nell’area di due importanti realtà imprenditoriali coma la cooperativa “La Valle” e la cooperativa “Garibaldi”), della costruzione di un pista ciclabile dalla Valle a Camposoriano con il rafforzamento della strada e della pulizia di fossi e canali contro il rischio alluvioni e dei margini delle strade, dei fondi agricoli e di un sistema di videosorveglianza finalizzato ad un progetto per la realizzazione di un sistema territoriale di prevenzione e contrasto efficace degli incendi.

Il Presidente della Cooperativa La Valle Ermanno Di Girolamo ha poi raccontato la sua visione del futuro tracciando tutta la filiera agricola e i nuovi sviluppi, non nascondendo le criticita’ in termini di crollo del fatturato dovute alla emergenza COVID19, mentre l’Amministratore Enzo Di Natale della azienda Di Natale srl ha illustrato il prezioso servizio di raccolta e riciclo della plastica in agricoltura, con la sua ultradecennale esperienza e le criticita’ del settore, cruciale per il rispetto dell’ambiente e per il contrasto dell’annoso fenomeno dei roghi tossici, altro tema su cui Europa Verde Terracina è fortemente impegnata.

L’agricoltura rappresenta infatti una delle attività principali della Città di Terracina ed uno dei temi cruciali di sviluppo di Terracina da sempre città agricola. Parlando di agricoltura a Terracina non si può pero’ non partire da una considerazione importante per la nostra Città, che è questa: secondo i dati Istat del censimento 2010 nel comune di Terracina si è registrata (tra il 1982 ed il 2010) una riduzione della SAU (Superficie Agricole Utilizzata) del 25,1%, superiore al dato medio nazionale che è del 18,8% per un decremento in valore assoluto di 1736 ettari su un totale di 10230 ettari. Se consideriamo il periodo 2000-2010, la riduzione registrata è addirittura del 10,79% (- 629 ettari) contro una riduzione media nazionale del 2,3%. La riduzione della SAU può essere in parte spiegata con una progressiva urbanizzazione dei terreni agricoli, ma spesso perché queste aree vengono abbandonate e non più coltivate, ridiventando boschi o foreste, con grave danno per l’economia agricola e con gravi rischi per gli incendi. Partendo da questa considerazione, è del tutto evidente la necessità di preservare il suolo agricolo, dando piena attuazione alla Legge Regionale n. 14 “Disposizioni per valorizzare e sostenere il consumo dei prodotti agricoli e alimentari di qualità provenienti da filiera corta” e promuovendo, con decisione, sul nostro territorio l’agricoltura sostenibile e l’agroecologia, il nuovo paradigma che coniuga ecologia e agricoltura integrando i principi dell’agricoltura biologica e biodinamica, anche considerando i finanziamenti previsti dal Green New Deal europeo e dal nuovo Bilancio comunitario 2020-2027 che prevede oltre 1000 miliardi di investimenti di cui gran parte per l’Agricoltura.

Va inoltre ricordato che il biologico è un “simbolo” della strategia comunitaria per l’Agricoltura, la cosiddetta strategia Farm2Fork, perché è ecosostenibile, offre opportunità economiche agli agricoltori e risponde ad una crescente domanda dei consumatori. Per questo la Commissione nei prossimi mesi proporrà un nuovo piano d’azione per l’agricoltura biologica che, per i prossimi 5 anni, sarà uno strumento importante per accompagnare la crescita futura del settore e di cui la Pac (Politica Agricola Comunitaria) sarà uno degli strumenti chiave, per garantire che l’offerta di prodotti bio soddisfi la domanda dei consumatori assicurando allo stesso tempo una transizione equa per gli agricoltori. La Commissione ha proposto infatti di rafforzare la dote della Politica agricola comune con 391 miliardi di euro per l’agricoltura e lo sviluppo rurale, con un incremento di 26,5 miliardi rispetto al 2018.

“Le proposte di Europa Verde Terracina per il superamento della crisi generata dalla pandemia da COVID19 e per la crescita sostenibile del settore riguardano la

conversione della produzione al biologico, anche gradualmente attraverso tecniche colturali e di lotta integrata, aumentando la produzione di cibo sano, buono e giusto attraverso la diminuzione dell’utilizzo di sostanze altamente inquinanti e cancerogene come i pesticidi, i fertilizzanti ed i diserbanti come il glifosato e il sostegno alle piccole imprese agricole e le realtà produttive locali Bio ed ecosostenibili, basate sul lavoro familiare e sulla diversificazione della produzione conservando un patrimonio di conoscenze fondamentali per la tutela del territorio anche e soprattutto utilizzando al meglio i fondi europei per lo Sviluppo Rurale. Vogliamo far nascere a Terracina, proprio partendo dalla zona della Valle un biodistretto per promuovere l’agricoltura biologica, diffondendo le buone pratiche rurali, ambientali e sociali, tutelando la biodiversità, sviluppando tutta la filiera: produzione, trasformazione, vendita, ristorazione, zootecnia, turismo rurale ed enogastronomico. Tutto attraverso la diffusione di un modello partecipativo dal basso, attento allo sviluppo sostenibile e alle vocazioni dei territori ma anche alle innovazioni tecnologiche come lo sviluppo del E-Commerce. Prevedendo anche percorsi naturalistici, vicinanza alle piccole/medie imprese soprattutto quelle giovanili. Perché tanti sono i giovani che si stanno già impegnando per l’olivicoltura e per l’agricoltura, ma soprattutto si stanno impegnando a riprendere quei terreni abbandonati che svolgerebbero anche un ruolo importante sulla biodiversità e oltre che per preservarli dal dissesto idrogeologico. Vogliamo promuovere le produzioni innovative anche riprendendo alcune filiere antiche come la filiera della canapa, fondamentale per gli utilizzi in bioedilizia, nel tessile, nel packaging, per le bioplastiche, i biocombustili, la bonifica dei terreni, l’alimentare, e come sostituto del legno.

E’ fondamentale poi, incentivare l’innovazione tecnologica e digitale in agricoltura, per un agricoltura più efficiente e a ridotto impatto ambientale, un’agricoltura che usa bene i fattori produttivi come: concimi, energia ed acqua; riduce gli sprechi e non inquina; utilizza le giuste rotazioni delle colture; rende il terreno più fertile usando meno fertilizzanti chimici; rispetta le persone, le comunità e il territorio dove si produce, con la sua identità e con le sue specificità.  E soprattutto affrontare il sempre più grave problema della siccità e della “salinizzazione” del nostro territorio, attraverso un attento uso dell’acqua: riconvertendo al più presto il sistema di irrigazione dei terreni agricoli (oggi perlopiù a pioggia), con sistemi di micro-irrigazione e a goccia, che possono ridurre del 50% l’acqua utilizzata in agricoltura (che rappresenta il 60% dei consumi totali); riconvertendo la produzione verso colture meno idro-esigenti; rivedendo anche il sistema di tariffazione dell’acqua usata in agricoltura” Dichiara Gabriele Subiaco co-portavoce e candidato Sindaco di Europa Verde Terracina.

COMUNICATO STAMPA N.19

TERRACINA 16 AGOSTO 2020

EUROPA VERDE TERRACINA SUGLI INCENDI BOSCHIVI 2020: TERRACINA BRUCIA ANCORA CON GRAVI DANNI PER IL PATRIMONIO BOSCHIVO COLLINARE E CONCRETI RISCHI PER LE PERSONE, GLI ANIMALI, LE PROPRIETA’. IL SERVIZIO COMUNALE ANTI INCENDIO BOSCHIVO (AIB) DEVE ESSERE POTENZIATO E SI DEVE PROCEDERE VELOCEMENTE E CON COSTANZA, EFFICIENZA, COMPETENZA.

Sono passati vent’anni da quando una legge, fortemente voluta dai Verdi, ha introdotto nel codice civile il reato di incendio boschivo, e in questi giorni, in particolare dal 3 agosto, a bruciare, sono tante zone d’Italia e insieme a loro le meravigliose zone collinari della città di Terracina,

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA N.18

TERRACINA 5 AGOSTO 2020

EUROPA VERDE TERRACINA: SABATO 8 AGOSTO 2020 ORE 10.30-12 PRESSO IL BAR DEL MOLO AL PORTO DI TERRACINA SI TERRA’ L’EVENTO DI LANCIO DELLA CAMPAGNA ELETTORALE CON CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA A SINDACO DI GABRIELE SUBIACO E DELLA LISTA EUROPA VERDE TERRACINA. A SEGUIRE IL CANDIDATO SINDACO E LA LISTA INCONTRANO LA CITTADINANZA.

Sabato 8 agosto alle ore 10.30 presso il Bar del Molo – Da Bonifacio al Porto di Terracina si terrà l’evento pubblico con la conferenza stampa di presentazione della nuova formazione politica Europa Verde Terracina, con il candidato Sindaco alle prossime Elezioni Amministrative 2020 Gabriele Subiaco, la capolista della lista Europa Verde Terracina Maria Catia Mosa e  i candidati.

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA N.17

TERRACINA 30 LUGLIO 2020

TERRACINA : Bonelli-Bonessio-Subiaco, scandalosa intitolazione piazza ad Almirante

La decisione del Consiglio comunale di Terracina, attraverso una mozione approvata martedi’, di intitolare una piazza ad Almirante e Berlinguer e’ “scandalosa. Le due scelte sono di fatto incompatibili, per storia, per etica e per logica”.

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA N.16

TERRACINA 24 LUGLIO 2020

TERRACINA COMUNALI 2020 EUROPA VERDE: E’ NECESSARIO RIPENSARE LA MOBILITA’ E LE INFRASTRUTTURE VIARIE, FERROVIARIE E PORTUALI PER PROMUOVERE LO SVILUPPO ECONOMICO IN DIREZIONE VERDE DELLA CITTA’.

#svoltaverdeperterracina
#dallazonarossaallazonaverde

Sono anni che si parla di dotare la città di un Piano della Mobilità, uno strumento che oggi appare indispensabile per poter mettere davvero a fuoco i problemi che la attanagliano, individuando azioni e soluzioni idonee. 

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA N.15

TERRACINA 9 LUGLIO 2020

EUROPA VERDE TERRACINA PRESENTA IL PROPRIO CANDIDATO SINDACO PER LE PROSSIME AMMINISTRATIVE DEL 2020. E’ GABRIELE SUBIACO, PROFESSORE, INGEGNERE, DIRIGENTE D’AZIENDA, IMPRENDITORE E ATTIVISTA CIVICO, FONDATORE E CO-PORTAVOCE DI EUROPA VERDE TERRACINA E CO-FONDATORE E RESPONSABILE SCIENTIFICO DEL CIRCOLO LEGAMBIENTE TERRACINA “PISCO MONTANO”.

#svoltaverdeperterracina
#dallazonarossaallazonaverde

Nell’anniversario dei 25 anni dalla morte del compianto Alexander Langer, fondatore dei Verdi italiani e primo co-presidente del gruppo dei Verdi europei a Strasburgo, il Comitato Europa Verde Terracina, nato il 5 febbraio scorso, intitolato ad “Alex Langer” in onore del grande pensatore ecologista, presenta il proprio candidato sindaco per le prossime amministrative 2020. E’ Gabriele Subiaco, professore, ingegnere elettronico, dirigente d’azienda, imprenditore e attivista civico, co-fondatore e responsabile scientifico del Circolo Legambiente Terracina ”Pisco Montano” e co-portavoce di Europa Verde Terracina.

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA N.14

TERRACINA 22 GIUGNO 2020

EUROPA VERDE: 5G, TRA RISCHI E OPPORTUNITA’. CHIEDIAMO ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE UN IMPEGNO SU UN PIANO DI MONITORAGGIO RIGOROSO DELLE EMISSIONI CORRENTI E, NEL RISPETTO DEL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE SANCITO DAL DIRITTO COMUNITARIO, UNA ORDINANZA PER UNA MORATORIA SUL 5G IN ATTESA DI DATI CERTIFICATI SULLA PERICOLOSITA’ E SUL CUMULO DI EMISSIONI.

#svoltaverdeperterracina
#dallazonarossaallazonaverde

In questo periodo di crisi e ripartenza ecco presentarsi sempre più alla ribalta anche il 5G, la telefonia cellulare di quinta generazione, il sistema di telecomunicazioni che collegherà al web non più solo persone ma anche gli oggetti (oltre un trilione in pochi anni) che potranno interagire con la rete, attuando la tanto attesa Internet delle cose (iot). A fine 2018 è partita l’attivazione del 5G in Italia: Tim, Vodafone, Wind Tre, Iliad Italia e Fastweb si sono aggiudicati le radiofrequenze per il 5G partecipando ad un’asta di Stato miliardaria (6,5 miliardi di euro incassati dall’erario) che ha assegnato tre distinte bande di frequenza: 700 MHz, 3600-3800 MHz e 26 GHz. Alcuni operatori telefonici italiani hanno già provveduto ad attivare le prime antenne 5G in alcune città e il piano è quello di diffonderla in tutte le città italiane nei prossimi anni.

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA N.13

TERRACINA 8 GIUGNO 2020

SCUOLE A TERRACINA, TRA MANCATA MANUTENZIONE E CARENZA DI SERVIZI.  EUROPA VERDE TERRACINA AL FIANCO DELLE FAMIGLIE PER UNA RIPARTENZA A SETTEMBRE IN SCUOLE MIGLIORI E SICURE.

#svoltaverdeperterracina
#dallazonarossaallazonaverde

Europa Verde Terracina, nella prospettiva di una riorganizzazione delle scuole in vista della riapertura di settembre dopo l’emergenza Covid19 e in risposta all’incertezza e alle giuste preoccupazioni delle famiglie, delinea un quadro delle problematiche urgenti con l’obiettivo di fornire un contributo ed uno stimolo all’Amministrazione per affrontare in tempo e con lungimiranza la complessità delle azioni da intraprendere prima dell’avvio del nuovo anno scolastico.

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA N.12

TERRACINA 1 GIUGNO 2020

EUROPA VERDE TERRACINA: SPIAGGE LIBERE A TERRACINA, UN DIRITTO SEMPRE PIU’ NEGATO.

#svoltaverdeperterracina
#dallazonarossaallazonaverde

E fuori di dubbio che le spiagge libere del nostro litorale di Terracina (ma non solo), presentano una serie di problemi che vanno opportunamente analizzati, affrontati e risolti. Alcuni storici, come il tema della cementificazione e privatizzazione del litorale e dell’accessibilità alle spiagge, ed altri più recenti, nati proprio a seguito dell’attuazione della legge regionale n. 8 del 2015 e l’introduzione delle spiagge libere con servizi, che ha purtroppo snaturato il concetto originario di spiaggia libera per avvicinarlo sempre di più a quello di stabilimento balneare riducendo nella vera sostanza la quota di arenile effettivamente riservata alla libera fruizione.

Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA N.11

TERRACINA 27 MAGGIO 2020

EUROPA VERDE TERRACINA: DALLA RINEGOZIAZIONE MUTUI CASSA DEPOSITI E PRESTITI ARRIVANO SOMME CONSISTENTI CHE POSSONO ESSERE UTILIZZATE PER COSTITUIRE UN FONDO DI SOSTEGNO PER GESTIRE L’EMERGENZA #COVID19 E LA FASE 2 PER LA RIPARTENZA, PER UNA VERA SVOLTA GREEN DELLA CITTA’.

#svoltaverdeperterracina
#dallazonarossaallazonaverde

Con una delibera di Giunta Comunale (n.70 del 25 maggio 2020) il Comune di Terracina ha approvato la Proposta di deliberazione N. DGC-117-2020 avente ad oggetto “Rinegoziazione mutui concessi al Comune di Terracina dalla Cassa depositi e prestiti società per azioni. Indirizzi operativi al Servizio Finanziario dell’Ente”.

Leggi tutto